Mercedes e l'idrogeno

Parliamo della Formula 1 e del mondo del Motorsport in generale
F1 News
Avatar utente
Cubaleo
Admin
Admin
Messaggi: 14945
Iscritto il: 12 giugno 2008, 15:16
Località: Casteldaccia (Palermo)

Messaggio

Piccolo riassunto tratto da un articolo di Autosprint del 17/02/2015 in cui viene intervistato un tecnico esperto in materia.

Perchè pensa che la Mercedes utilizzi l'idrogeno ?
Perchè è impossibile avere consumi così bassi a fronte della potenza erogata dalle PU Mercedes. E non credo che i tedeschi si lascino andare alla manipolazione del flussometro. Leggendo il regolamento tecnico ho trovato un articolo sui motori che apre a varie possibilità.
L'art. è il 5.14.2 che dice:
"Other than engine sump breather gases, exhaust gas recirculation, and fuel for the normal purpose of combustion in the engine, the spraying of any substance into the engine intake air is forbidden."
In pratica vieta l'uso di utilizzare qualsiasi sostanza "dopante" come Protossido di azoto, acqua, ecc. ma, eventuali sostanze provenienti da "engine sump breather gases" sarebbero considerate regolari ed ho anche notato che il regolamento non prevede alcun articolo riguardo i lubrificanti.
Come può quindi aggiungersi idrogeno alla miscela esplosiva senza infrangere il regolamento ?
Ci sono almeno 3 modi per farlo:
1. Si può utilizzare un lubrificante contenente molecole di idrocarburi che, all'interno del motore termico oppurtunamente dotato di catalizzatore, attraverso un processo di reforming catalitico, rilascino idrogeno. (e pensare che "Doc" lo faceva già 30 anni fa sulla DeLorean :asd: )
2. Conservare piccole quantità di idrogeno sul fondo del serbatoio del lubrificante attraverso opportuni idruri metallici come per esempio il borano di ammonio che contiene idrogeno per il 20% del proprio peso. Si tratta di un solido cristallino che raggiunta la temperatura di 120/130 °C inizia a rilasciare idrogeno. In pratica, rispettando il regolamento, l'idrogeno sarebbe conservato all'interno del lubrificante mentre a motore caldo questo verrebbe rilasciato fino al collettore di aspirazione dell'aria. Per controllare il giusto dosaggio si utilizzano delle valvole Moog o servovalvole nozzle-flapper ... e da alcune foto vari tecnici hanno individuato una di queste valvole in ingresso al compressore usato dalla Mercedes. (tutte le vetture con motore Mercedes utilizzano lo stesso lubrificante ... ovviamente prodotto dalla Petronas)
3. Esiste un oggetto, il "Micro Fuel Converter", capace di estrarre idrogeno dalla benzina. Il MIT di Boston ha fatto diversi esperimenti sull'argomento con esito positivo. La Mercedes tra l'altro possiede più di un brevetto in materia ed ha accordi tecnici e commerciali con la ArvinMeritor, una società collegata al MIT e specializzata in questo settore. (tra i brevetti in possesso la Mercedes possiede HyGear, un sistema che riproduce in miniatura il processo di produzione industriale di idrogeno)

Stiamo comunque parlando di teorie nè sconosciute nè tanto recenti, basta cercare, se avete voglia, informazioni sulla tecnologia HALO (Hydrogen Assisted Lean Operation)
Nel mondo ci sono tre tipi di persone: quelli che fanno succedere le cose, quelli che guardano le cose accadere e quelli che si chiedono che cosa è successo.

Torna a “F1 Talk About”